Britney Spears - Glory


Eravamo rimasti con una Britney paffutella ed esiliata a Las Vegas, dove il suo show fa ogni sera il tutto esaurito solamente perché Vegas è popolata di vecchi annoiati, che passano le giornate a giocare alle slot e di sera andrebbero a vedere perfino lo show dei Teletubbies pur di fare qualcosa e Britney la stella del pop degli anni 2000, sembrava ormai essersi offuscata per sempre, ormai seppellita dalle popparole più giovani e mignotte.
Britney Spears è ormai morta.
Lo diciamo sempre.
E tutte le volte sbagliamo.
Dopo il clamoroso floppone dell'ultimo disco Britney Jean, la Sony ha tolto dalle mani di Britney Fanta e Cheesburger e nel giro di tre anni l'ha trasformata da porchettona a figa della madonna. Quella che segue è storia ormai nota: una matassa di extension cinesi in testa e delle coriste che cantano al suo pesto, mentre lei muove la bocca fuori sincro.
Britney è tornata e questa volta ha tra le mani un lavoro davvero buono, anche se sicuramente è un disco poco innovativo e che si limita a stare al passo con i tempi.

Invitation. Primo miracolo di questo disco; Invitation è un pezzo scritto dalla stessa Spears (ma chi ci crede...), dove la voce di quella che canta al posto di Britney è super sensuale e invita il suo partner a lasciare tutte le inibizioni e viverla al 100%. Buon brano di intro. ★★
Make Me... (feat. G-Eazy). Io vorrei conoscere chi decide i singoli di Britney. No, perché con tutte le canzoni carine e catchy che ci sono in questo disco, son riusciti a pescare una delle più insulse. Mi ci gioco la paghetta, che il rapper bianco G-Eazy aveva una raccomandazione grossa come una casa. ★★
Private Show. Brano scelto come singolo promozionale (grazie ancora per queste scelte del cazzo) e anche come colonna sonora per lo spot dell'omonimo  profumo, che tutti sappiamo essere la vera fonte di guadagno di Britney. La canzone in teoria sarebbe pure carina, ma probabilmente il giorno della registrazione l'imitatrice di Britney stava alla comunione del nipote e così hanno dovuto ripiegare su questa corista con la voce dei Chipmunks. Una roba veramente inascoltabile. ★★
Man Of The Moon. Ritmo esotico quasi caraibico, violini e un cuore elettronico che fa di questa traccia uno dei pezzi più riusciti del disco. ★★
Just Luv Me. Dite quello che vi pare, ma Purpose di Justin Bieber è stato il disco più influente di quest'ultimo periodo e tutti quelli che hanno voluto fare una cosa alla moda, hanno copiato da quell'album. Perfino Selena Gomez quando ha deciso di tornare alla ribalta nel mondo musicale (ciao Selena credici), ha tirato fuori un Purpose al femminile. Ecco: questa Just Luv Me non è male, ma sembra uno scarto di Bieber, che poi è finito nella mani di Selena ed è stato scartato pure da lei. ★★
Clumsy. Torna la corista con la voce dei Chipmunks, per una canzone che parte con un sound anni '30 e poi boh, forse non sapevano come farla continuare e quindi ci hanno messo dei bassi unz, unz e dei cori da stadio Poooo! Poooroppo! Po! Pooo! Francamente poteva venir fuori meglio, ma quando quella che imita Britney dice "Oops!", beh io perdono un po' tutto. ★★
Do You Wanna Come Over? Ed eccolo il pezzone che tutti si aspettano e che se non fanno uscire come singolo sono dei ritardati. Un'ottima produzione dance, che ricorda parecchio i successi del passato, ma che mantiene caratteristiche moderne. Io credo che se uscisse come singolo potrebbe riporterebbe dignità a questa Britney, poi certo che se le fate fare dei video di merda, allora gli insulti ve li meritate tutti. ★★
Slumber Party. Major Lazer ha dimostrato che i ritmi un po' esotici nel pop contemporaneo funzionano alla grande ed ecco arrivare questa Slumber Party (Pigiama Party) che nasconde all'interno un ritmo quasi reggae. ★★
Just Like Me. Produzione alle stelle, per un pezzo che ripete la stessa frase per tre minuti. Poteva venire fuori meglio, ma rimane comunque un buon pezzo e arrivati alla traccia 9 finalmente si sono accorti che si possono scrivere canzoni anche senza parlare di amore smielato, sesso focoso, lap dance e sborrate in bocca. Grazie Britney per i tuoi dischi sempre raffinatissimi. ★★
Love Me Down. Ancora una volta un brano mezzo reggae, che secondo me hanno scopiazzato da Rude Boy di Rihanna. ★★
Hard To Forget Ya. Influenze anni '80 per una canzone che un po' ricorda la vecchia Janet di Rhythm Nation. Scusa Janet per aver detto una cosa simile. ★★
What You Need. Se Christina Aguilera avesse inciso Back to Basic con le placche alla gola, sarebbe uscita fuori questa What You Need. Ad ogni modo un pezzo pazzesco. ★★

Better - (Deluxe Edition). Avete presente quando parlavo di Major Leazer? Ecco questa pare proprio Lean On. Direi che hanno fatto bene a rifilarla nella versione deluxe. ★★ 
Change Your Mind (No Seas Cortes) - (Deluxe Edition). Le produzioni di Mattman & Robin sono di sicuro i pezzi meglio riusciti di questo disco e non fa eccezione questa Change Your Mind (No Seas Cortés), che unisce un bit elettronico a sonorità latine e io son sicuro che l'avevano proposta a quella mezza messicana di Selena Gomez prima di farla arrivare nelle mani di Britney. E comunque l'accento spagnolo di quella che canta al posto di Britney è praticamente perfetto. Menzione d'onore per il testo della canzone che merita un Grammy: "Mettimi a pecora, dacci dentro e non essere gentile". ★★
Liar - (Deluxe Edition). Una roba a metà strada tra il country (ma veramente la fisarmonica?) e Piece of Me, che alla fine si mischiano insieme e viene fuori perfino una cosa carina. E comunque sappiamo benissimo che il "bugiardo" di cui si parla in questa canzone è Justin Timberlake. Noi non dimentichiamo!  ★★
If I’m Dancing - (Deluxe Edition). Un brano dal gusto dubstep e vi ricordo che il dubstep è stato portato nel pop proprio da Britney con Hold it Against Me. Quando Britney ancora lanciava le mode. ★★
Coupure Élecrique - (Deluxe Edition). E per finire una traccia incisa da una cantante francese di cui però non ci dicono il nome. Brano che parla di un "blackout" e ovviamente ogni riferimento al disco più bello degli anni 2000 non è affatto casuale.  ★★ 
Share on Google Plus

About Lord79

Se Lord79 non vi piace, sappiate che mi chiamo Emilio.
    Blogger Comment

0 commenti:

Posta un commento